lunedì 10 dicembre 2012

COME SOPRAVVIVERE A TRIPADVISOR

Io amo il mio smartphone.
Certo che lo amo, senza di lui alcune sere non andrei più a casa, non leggerei le mail dalla macchina etc etc etc.
A pensarci bene non scriverei nemmeno questi post, visto che escono proprio dal mio telefono nei momenti di relax fra un lavoro e l'altro...
Solo che ormai non si può nemmeno più scegliere dove cenare senza lo smartphone...
Una volta c'era la guida Michelin, adesso c'è la voce del popolo.
E io mi chiedo sempre: ma che voglia avete di sputtanare un ristorante ?
Cosa vi ha fatto di tanto male?
Oppure, come mai piace a tanti sentirsi dei piccoli Vissani?
Io per scegliere dove mangiare ho il mio metodo personale:
sbirciare la cucina
sbirciare i tavoli
controllare se i vetri sono puliti

da lì in poi...male non mi fanno stare.

Per evitare sorprese mangiando poi,  il mio moroso ed io abbia il metodo:
coppietta alla prima uscita.
Noi si ordina un piatto per volta.
Ce lo dividiamo...poi un altro ...e via così.
A volte lo facciamo anche con la pizza.
Una pizza, la mangiamo, poi un'altra.

In certi posti la cosa è presa come una rottura di palle,
ma ho notato che i locali di veri appassionati del cibo gradiscono,
perchè capiscono che siamo lì per fare un'esperienza, non per riempirci la pancia.

Potrei scrivere su Tripadvisor bene e male di tanti posti, ma davvero dipende tutto dal posto?
Perchè a volte ho l'impressione che il 50% lo faccia il locale ed il cibo, ed il restante 50% lo faccia lo stato d'animo delle persone, la compagnia...

Cosa vi ricordate davvero di un posto in cui cenate?
Se siete in 20...non il cibo di sicuro, ma al massimo quanto avete aspettato per la birra..
Se siete affamati, vi deluderanno le porzioni piccole,
Se siete con un bell'uomo...o una bella donna... nemmeno vi ricorderete cosa avete mangiato.

Ho letto un commento su un famoso albergo su stanze a tema che diceva che il cibo non era niente di speciale...sai cosa me ne frega degli spaghetti allo scoglio quando nel letto ho Brad Pitt??






6 commenti:

  1. Io mi rifiuto di leggere le recensioni: in effetti sono legata a quei tre o quattro locali che conosco e non ho intenzione, in questo momento, di fare esperimenti se proprio non è indispensabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh...per me è indispensabile spesso...

      Elimina
  2. io detesto trippa da quando hanno messo una pessima recensione sull'albergo di max e li ho capito che la gente (specie quella che viaggia poco) capisce una cippa lippa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedi esempio sotto :). Ho trovato recensioni assurde, però a volte ho l'impressione che quelle positive siano un po' pilotate.

      Elimina
  3. Diciamo che in genere mi faccio influenzare davvero in minima parte. Cioè, se del posto X su 50 recensioni ce ne sono 50 negative, un po' sono tentata a crederci. Ma c'è gente che meriterebbe di essere segregata in casa in catene, perchè non merita di spostarsi. Dopo aver letto uno che si lamentava che in un hotel di londra la TV era troppo piccola (quando in media hanno dei lavandini che sembrano la vasca da bagno di barbie) ho capito che non era cosa. Idem per i ristoranti.

    RispondiElimina
  4. Aridaje con Brad Pitt. Interessante il metodo coppietta alla prima uscita.

    RispondiElimina